L’Umami, che in lingua Giapponese significa “saporito”, è stato identificato nel 1908 da Kikunae Ikeda professore di chimica all’Università Imperiale di Tokio, come uno dei cinque gusti fondamentali percepiti dalle cellule recettrici del cavo orale umano, in aggiunta agli altri quattro che noi conosciamo come il dolce, l’amaro, l’acido e il salato. Umami è un’azienda all’avanguardia nello stile e nella rappresentazione dei servizi di catering e banqueting. Impresa giovane e dinamica, attenta alle ultime tendenze del settore della ristorazione e dell’organizzazione di eventi.

MUST HAVE